Misterioso oggetto scoperto in Inghilterra da metal detectorists
Cercatori con il metal detector hanno scoperto un minuscolo ornamento ricoperto di bellissimi e intricati disegni nel Norfolk, Inghilterra. L’artefatto in argento dorato, vecchio di 1.200 anni, è stato probabilmente creato da lavoratori qualificati, ma il suo scopo rimane un mistero. L’oggetto, strano, ha un diametro di circa tre quarti di pollice. Trovato vicino al villaggio di Langham, assomiglia a un piccolo cappello sgualcito. È adornato con motivi tattili e l’immagine di un animale che somiglia a un cavallo.
2024/02/20    
Riapre la Sala Etrusca "Ripostiglio di San Francesco" al Museo Archeologico di Bologna
Riceviamo dal Museo Archeologico e condividiamo con piacere: Bologna, 7 febbraio 2024 - Il Museo Civico Archeologico del Settore Musei Civici Bologna è lieto di annunciare la conclusione dei lavori per il nuovo allestimento del Ripostiglio di San Francesco nella Sala Xb, una delle sale della Sezione etrusca più amate dal pubblico e di straordinaria rilevanza scientifica per conoscere le dinamiche economiche e sociali dell’antica Bologna etrusca. La presentazione con visita in anteprima per la stampa si svolgerà giovedì 8 febbraio 2024, alle ore 12.
2024/02/07    
La scoperta di Shiyu rivela una cultura materiale avanzata nell'Asia orientale risalente a 45.000 anni fa.
Un team di ricercatori provenienti da Cina, Australia, Francia, Spagna e Germania ha rivelato una cultura materiale avanzata nell’Asia orientale risalente a 45.000 anni fa. Il nuovo studio è stato pubblicato su Nature Ecology & Evolution. I ricercatori hanno esaminato una collezione archeologica precedentemente scavata nel sito di Shiyu, situato nella provincia di Shanxi. “Il nostro nuovo studio ha identificato un insieme archeologico dell’Iniziale Paleolitico Superiore dal sito di Shiyu nella Cina settentrionale risalente a 45.
2024/01/22    
Scoperta cantina di oltre 1900 anni fa in Francia
Un gruppo di archeologi dell’Institut National de Recherches Archéologiques Préventives (INRAP) ha annunciato la scoperta di una cantina vecchia di 1.900 anni nella Valle del Rodano, una delle regioni vinicole più prestigiose del paese. Situata vicino alla città di Laveyron, le rovine si estendono per quattro acri. I resti sono stati scoperti per la prima volta nel maggio 2023, quando il sito veniva scavato per la costruzione di un parcheggio per la Saica Group, un’azienda produttrice di carta riciclata.
2024/01/16    
Luuuuuuuunga spada (1,3m) ritrovata in una tomba di nobile svedese.
In Svezia, è stata scoperta la sepoltura medievale di un uomo straordinariamente alto, sepolto con una lunga spada che suggerisce il suo possibile status nobiliare e supporto all’Unione di Kalmar con Danimarca e Norvegia. L’uomo, alto circa 1,9 metri, è stato trovato in un cimitero francescano nel centro di Halmstad. La sua spada, lunga oltre 1,3 metri e decorata con croci cristiane, potrebbe indicare l’appartenenza all’alta nobiltà. Gli archeologi suppongono che l’uomo potrebbe essere stato un ricco sostenitore dell’Unione di Kalmar, un regno congiunto di Svezia, Danimarca e Norvegia dal 1397 al 1523.
2024/01/11    
Le 12 scoperte archeologiche del 2023
Ecco la nostra selezione di 12 scoperte archeologiche che hanno marcato il 2023: Un archeologo dilettante decifra un codice di arte rupestre: In Francia, un archeologo dilettante ha decifrato un sistema di proto-scrittura su un dipinto nella Grotta di Lascaux, che predaterebbe gli altri di almeno 10.000 anni. (link) Statua di Ercole in un fognario romano: Lavoratori a Roma hanno scoperto una statua di marmo di Ercole, che potrebbe raffigurare l’Imperatore Gaius Messius Quintus Traianus Decius, in un tubo fognario sotto la Via Appia.
2024/01/02    
La scoperta del nuovo mosaico nei pressi del Colosseo sta facendo il giro del mondo
Il mosaico, appartenente ad una grande Domus aristocratica, ha catturato l’interesse del mondo dell’arte mondiale. Ne stanno parlando Artnet (USA), Hyperallergic (USA) ed anche la testata francese France24 (in Inglese). Per chi si fosse perso la notizia, ecco un breve riassunto della scoperta: Una scoperta notevole è stata fatta vicino al famoso Colosseo di Roma, dove gli archeologi hanno scoperto una stravagante casa romana con un mosaico straordinario. Questo mosaico, un sorprendente esempio dell’arte romana antica, è composto da conchiglie, marmo e vetro prezioso.
2023/12/22    
DNA Neandertaliano per ricostruire sconosciute migrazioni Sapiens
Basandosi su nuove scoperte di DNA fossile, ricercatori ipotizzano che un’ondata migratoria di Early Sapiens, o una specie molto vicina alla nostra, sia arrivata dall’Africa all’Europa. In Europa, si sarebbero incrociati con Neandertal, per poi scomparire completamente. Ma parte del loro patrimonio genetico continuò a sopravvivere all’interno del DNA neandertaliano. Leggetevi l’articolo completo del New York Times per un affascinante recap sugli studi genetici, sul rapporto Neandertal, Denisovan e Sapiens, e sulle recenti scoperte ed anticipazioni per il futuro.
2017/07/06    
Scheggiatori paleolitici, potenziali suonatori di pianoforte
Gli ominini responsabili del passo avanti tecnologico 1.75 milioni di anni fa potrebbero essere stati musicisti in erba. Secondo recenti studi, i circuiti del cervello che hanno portato a strumenti e armi bifacciali sono gli stessi circuiti quelli attivati “‹"‹quando si suona un pianoforte. Il passaggio dalla tecnologia a schegge e chopper, nota come “Olduvaiano”, ad un sofisticato know-how degli strumenti “Acheuleani” è considerato un passo importante nell’evoluzione umana. Per indagare sulle cause di questo cambiamento tecnologico, gli scienziati inglesi e statunitensi hanno condotto scansioni cerebrali di volontari come hanno imparato a scheggiare strumenti Olduvaiani e Acheuleani.
2017/05/08    
Modelli di telaio scoperti in Cina in una tomba di 2100 anni
Piccole figurine in legno sono state rinvenute ai piedi di altrettanto piccoli telai in una tomba cinese di 2100 anni fa contenente i resti di una donna di mezza età. La scoperta della scena in miniatura ha stupito gli archeologi che stavano esplorando un’area destinata alla costruzione di metropolitana a Chengdu, una città della provincia di Sichuan, nel sud-ovest della Cina. I telai sono molto piccoli – il maggiore è grande circa quanto un pianoforte giocattolo per bambini – ma sono le prime testimonianze di telai utilizzati per tessere modelli complessi.
2017/04/21    
Bitume e peli nell’otturazione piú antica del mondo
L’otturazione più antica risale a 13 mila anni fa e a farla fu un dentista nato in quella che poi sarebbe diventata l’Italia. Il più antico dente ‘riparato’ con un composto a base di bitume è stato, infatti, rinvenuto nel sito Riparo Fredian, vicino Lucca. I denti, due incisivi centrali superiori appartenenti a una sola persona di non giovane età vissuta nel Paleolitico Superiore, presentano entrambi un foro centrale. Il team di Stefano Benazzi, professore associato Dipartimento di Beni Culturali presso l’Università di Bologna, ha usato diverse tecniche microscopiche per osservare l’interno dei fori e ha pubblicato i risultati della ricerca sull’American Journal of Physical Anthropology.
2017/04/18    
Proiettili di fionda “fischianti”, le armi di terrore romane
Circa 1.800 anni fa, le truppe romane usavano proiettili di fionda “fischianti” come “arma di terrore” contro i loro nemici barbari, secondo gli archeologi che hanno trovato i proiettili di piombo fuso in un sito in Scozia. Pesanti circa 1 oncia (30 grammi), in ciascuno dei proiettili era stato ricavato un foro passante di 0,2 pollici (5 mm) che i ricercatori pensano sia stato progettato per dare ai proiettili un ronzio o sibilo tagliente in volo.
2017/04/10    
Ricostruito volto umano risalente a 13,000 anni fa
Ricostruito il volto di una donna vissuta 13.600 anni fa. I resti sono stati rinvenuti nel riparo Tham Lod rock, nel nord ovest della Tailandia. Il team di ricerca dell’Università di Wollongong che ha realizzato la ricostruzione facciale è stato guidato da Susan Hayes. NEW SOUTH WALES, AUSTRALIA"”The International Business Times reports that researchers led by Susan Hayes of the University of Wollongong have reconstructed the face of a woman whose 13,600-year-old remains were found in the Tham Lod rock shelter in northwest Thailand.
2017/04/06    
Preistoria: 400 nuove impronte scoperte in Tanzania
Un giacimento preistorico da record quello situato a pochi chilometri di distanza dall’Ol Doinyo Lengai, il vulcano conosciuto, dai Masai, come la Montagna di Dio. Si tratta di ben quattrocento impronte di Homo Sapiens dalle dimensioni e caratteristiche differenti lasciate in un lungo arco temporale compreso tra i 5mila ed i 19mila anni fa. Le impronte sono localizzate in un’area ristretta, poco più grande di un campo da tennis e devono la loro formazione al fango grigio solidificato.
2016/10/15    
Resti umani scoperti nella grotta degli “hobbit”
Una paio di denti umani di 46.000 anni è stato scoperto nel Liang Bua, una grotta sull’isola indonesiana di Flores un tempo rifugio della specie Homo floresiensis. I denti sono leggermente più recenti dei resti di floreniensis, il che rafforza la teroria secondo cui gli esseri umani sarebbero responsabili della scomparsa di questa specie. Da Nature
2016/10/06