Apertura al pubblico del Tumulo etrusco de “La Montagnola” a Sesto Fiorentino

Ha aperto al pubblico il 16 luglio 2011 e sarà visitabile sino al 30 dicembre 2011 il tumulo etrusco de La Montagnola a Sesto Fiorentino (FI). Dopo un lungo ed accurato restauro, la tomba monumentale, scoperta nel 1959 e quindi indagata archeologicamente, diventa visitabile e completa idealmente e fisicamente un eventuale tour delle testimonianze Etrusche nell’area di Firenze, che vede nel Museo Archeologico Nazionale del capoluogo toscano il punto di partenza. La Montagnola aggiunge un altro tassello alla conoscenza archeologica del territorio.

La tomba a tumulo della Montagnola di Sesto Fiorentino risale al VII secolo a.C. Essa conserva la forma conica di un tumulo la cui zoccolatura di base è rivestita da lastre in pietra alberese. All’interno della tomba si accede attraverso un corridoio scoperto, il dromos, lungo 14 m; attraverso l’ingresso in forma trilitica – due montanti verticali e un architrave orizzontale – si entra in un corridoio coperto con tetto a doppio spiovente, ottenuto dai filari di blocchi delle pareti che gradatamente aggettano, stringendo lo spazio libero fino a chiuderlo totalmente. Su questo corridoio si aprono due celle, mentre in fondo si apre l’ambiente circolare della tholos (falsa cupola), cui si accede attraverso un ingresso lungo 2 m. La tholos ha diametro di 5,10 m. Uguale misura ha l’altezza del vano, che al centro presenta un pilastro in dadi di calcare ma intonacato, per apparire monolitico.

La tomba, oggetto di violazioni già in epoche passate, ha restituito comunque nel corso degli scavi alcuni oggetti di valore come una piccola fibula d’oro, una tenia d’oro, cioè una piccola fascia con applicate alcune rosette e un alabastron (piccolo vaso per unguenti) in bucchero. Questi elementi di corredo sopravvissuti alle depredazioni del passato, danno comunque un’idea della ricchezza dei proprietari della tomba monumentale, una famiglia appartenente alle élites dell’area, che traeva ricchezza e profitti dalle attività agricole sicuramente praticate nell’ampia piana di Sesto Fiorentino.

La tomba è visitabile dal 16 luglio al 30 dicembre 2011 nei giorni di sabato e domenica dalle ore 9 alle 12; sarà chiusa nei giorni dal 12 al 26 agosto, il 24, 25 e 31 dicembre 2011. C’è la possibilità, per gruppi o scuole, di poter visitare la tomba, previa prenotazione, anche in orari diversi ed eventualmente anche con una guida. L’apertura al pubblico nasce dalla collaborazione tra il Comune di Sesto Fiorentino, la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana e l’Associazione Pro Loco di Sesto Fiorentino.

 

Tumulo Etrusco de La Montagnola, via Fratelli Rosselli, 67, Sesto Fiorentino – Ingresso dalla Scuola Primaria G. Pascoli.

Per informazioni e prenotazioni: PRO SESTO (Pro Loco): e-mail: info@prolocosestofiorentino.it

SESTOIDEE – Ufficio Cultura – tel. 055.4496863

URP: tel. 055.4496235




Trackback this Post |