Riapre il 1° luglio il museo dei Reti in Val di Non

Completato nell’allestimento, martedì 1 luglio riapre al pubblico a Sanzeno (Trentino) il Museo Retico – Centro per l’archeologia e la storia antica della Val di Non.

Nell’edificio di chiara impronta decostruttivista, l’originale percorso espositivo, curato dalla Soprintendenza per i Beni archeologici della Provincia autonoma di Trento, si snoda nel “pozzo del tempo”. Un itinerario evocativo e coinvolgente accompagna il visitatore in un ideale viaggio nella profondità del tempo, dalla preistoria all’alto medioevo, arricchito da sussidi tecnologici e multimediali.

Tra i preziosi reperti archeologici spiccano le evidenze del popolo dei Reti, noto dalle fonti romane, caratterizzato da una vasta cultura materiale: splendide produzioni artistiche, oggetti legati al mondo del culto, attrezzi da lavoro, semplici utensili della vita quotidiana. Il Museo propone inoltre un interessante calendario di appuntamenti estivi, laboratori didattici per bambini e adulti, incontri, archeotrekking.

Ex voto in bronzo da Sanzeno V-IV sec. a. C.
Ex voto in bronzo da Sanzeno V-IV sec. a. C.

Orario di apertura:
1° luglio – 21 settembre
da martedì a domenica ore 10-18

22 settembre – 31 dicembre
sabato e domenica ore 14-17
negli altri giorni visite per gruppi su prenotazione

Ingresso:
intero 3 euro
ridotto 2 euro

MUSEO RETICO – Centro per l’archeologia e la storia antica della Valle di Non
Via Nazionale, 50 – 38010 Sanzeno (Trento)
Tel. 0463 434125
Fax 0463 434108

Informazioni:
Provincia Autonoma di Trento
Soprintendenza per i Beni Archeologici
Via Aosta, 1 – 38100 Trento
Tel. 0461 492161 – 492182
Fax 0461 492160

E-mail: sopr.archeologica@provincia.tn.it
www.trentinocultura.net/archeologia.asp

Organizza facilmente via internet la tua visita al museo Retico
Preferisci viaggiare in: treno, automobile o aereo.
Prenota l’hotel per la tua permanenza in Trentino.




Trackback this Post |